Data:
Categoria:
Ubicazione:
Numero:
12/11/2021
Sindaco
Piazza Liberta, 12
7002
 
Sindaco Alessia Bevilacqua
Ricevimento: Venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e su appuntamento  0444476515 - www.facebook.com/alessia.bevilacqua.96

CONTRIBUTO REGIONALE PER GLI AFFITTI
Il sindaco Alessia Bevilacqua: "Ricordiamo che il 30 novembre scade il Bando per il Fondo affitti della Regione Veneto, un utile strumento che va incontro alle esigenze di molte famiglie in difficoltà, le quali possono richiedere un contributo. Nell'articolo tutte le informazioni necessarie"

newsletter

Facebook
Twitter
Rivista inArzignano

calendario
Iscriviti alla newsletter Seguici su
Facebook
Seguici su
Twitter
Scarica la
rivista
Calendario 
eventi

Cos'è il Fondo Affitti FSA

E' pubblicato il bando, di cui alla DGR Veneto n. 1179 del 24.08.2021, per la concessione di contributi al pagamento dei canoni di locazione per l’anno 2020 risultanti da contratti di affitto regolarmente registrati ai sensi dell’art. 11 commi 1 e 2 della Legge 9 dicembre 1998 n. 431.



A chi si rivolge

Può partecipare al bando e ha diritto a richiedere il contributo per il proprio nucleo familiare il conduttore (locatario, erede, assegnatario dell’alloggio per sentenza di separazione) che, alla data di presentazione della domanda:
  • sia residente nel Comune di Arzignano;
  • occupava, nell’anno 2020, l’alloggio a titolo di residenza principale o esclusiva, per effetto di contratto di locazione regolarmente registrato ai sensi dell’art. 11 commi 1 e 2 della legge n. 431/98;
  • ha una attestazione ISEE (standard o ordinaria) in corso di validità (D.P.C.M. 159/2013 e successive integrazioni e variazioni) da cui risulti un ISEE non superiore a 20.000,00;
  • i canoni siano relativi ad alloggi di categoria catastale A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e A/11;
  • se cittadino extracomunitario, sia in possesso di: permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo; Carta Blu UE; permesso di soggiorno in corso di validità oppure istanza di rinnovo entro i termini prescritti e non ricorrano le condizioni previste dall’art. 5 commi 5, 5-bis e 5-ter del d.lgs. 25 luglio 1998 n. 286 e successive modifiche e integrazioni.
  • se cittadino non italiano (comunitario o extracomunitario), non sia stato destinatario di provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale
  • non abbia riportato una o più condanne per delitti non colposi puniti con sentenza passata in giudicato previsto dalla L.R. 16/2018.
Vengono esclusi dalla partecipazione al bando i nuclei familiari che:
  • siano titolari, al momento della domanda, di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su alloggi o parti di essi, ovunque ubicati, la cui somma dei valori catastali ai fini Irpef rapportati alle rispettive quote di possesso sia superiore a €  26.810,16; oppure su almeno un alloggio la cui quota di possesso complessiva, ottenuta sommando le singole quote di possesso dei componenti del nucleo familiare, sia pari o superiore al 50%. Tale esclusione non opera nel caso in cui l’alloggio, per disposizione dell’autorità giudiziaria, sono dati in godimento al coniuge separato o nel caso in cui l’usufrutto o il diritto di abitazione sono assegnati al genitore superstite;
  • che abbiano in essere un contratto di locazione stipulato tra parenti e affini entro il secondo grado;
  • il cui canone annuo incida sull’ISEfsa in misura inferiore al 16% e l’ISEEfsa sia superiore a euro 10.000,00;
  • il cui canone annuo incida sull’ISEfsa in misura superiore al 70% fatta eccezione per i casi in carico ai Servizi Sociali del Comune valutati bisognosi.
  • il cui canone annuo superi il 200% del valore dell’affitto medio ricavato dalle domande, idonee per situazione economica, presentate nel Comune;
  • il cui alloggio abbia una superfice netta che superi del 200% la superfice ammessa;
  • sia al momento della domanda che nell’anno 2020, siano assegnatari di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica di proprietà dell’Ater, del Comune o di altri Enti il cui canone è determinato in funzione del reddito o della situazione economica familiare;
  • il cui canone sostenibile sia superiore al canone integrato.
Altri ulteriori vincoli e limiti sono:
  • la coabitazione di più nuclei familiari nello stesso alloggio, al fine del calcolo del contributo, il canone e le spese sono considerati al 50%;
  • la domanda è ammissibile per il numero di mesi, nell’anno 2020, per i quali erano soddisfatti i requisiti elencati al punto 1.
  • non è possibile presentare o compilare la domanda per i canoni 2020 nel caso sia stata inoltrata richiesta di contributo, per lo stesso anno, in altra Regione.
  • qualora un componente del nucleo familiare, individuato dal proprio codice fiscale, compaia in più domande queste saranno escluse. Ai fini dell’individuazione delle domande doppie non si considerano eventuali soggetti inclusi nel nucleo ISEE come “componente aggiuntivo” (allegato 2 DPCM 159/2013)



Come si ottiene

Le domande di contributo devono essere presentate
da martedì 02 novembre 2021 a martedì 30 novembre2021
e  possono essere presentate nelle seguenti modalità:



Altre informazioni

E’ opportuno che il richiedente, per evitare errori e le conseguenti sanzioni civili e penali, compili l’autocertificazione e la domanda con l’aiuto dei funzionari incaricati e il supporto della seguente documentazione:
a) contratto (contratti) di locazione registrato;
b) bollettini dei canoni e delle spese condominiali e di riscaldamento relativi all’anno 2020;
c) se il richiedente è extracomunitario, permesso, carta di soggiorno o ricevuta della richiesta di rinnovo.
La Dichiarazione Sostitutiva Unica ai fini ISEE (DSU), se non già presentata, può essere compilata presso qualunque CAF o presentata autonomamente sul sito dell’INPS Il nucleo familiare della DSU deve essere quello esistente al momento di presentazione della domanda. La DSU va presentata entro il 20 novembre 2021 per essere certi di ottenere l’attestazione ISEE da parte dell’INPS entro la data di scadenza del bando. Se presentata dopo tale termine l’attestazione potrebbe non essere prodotta e la domanda potrebbe risultare incompleta e quindi non ammessa.



Contatti uffici


Ufficio Casa
Telefono: +39 0444 476506
E-mail: [email protected]
PEC: [email protected]


 
Condividi su 
4045 amici iscritti alla newsletter
Arzignano Dialoga v.5.0
©2009-2019 Comune di Arzignano - C.F. e P.IVA: 00244950242 - NITT nucleo di innovazione tecnologica per la trasparenza    
Per suggerimenti e commenti sul progetto contattare questo indirizzo: [email protected]
privacy policy - cookie policy